Lo giochiamo, da sempre, al campus universitario di Fisciano e, da poco, anche a Salerno. E’ il tennis che tanto piace ai nostri iscritti. Dall’ottobre scorso, il Cus Salerno, per fornire un’ulteriore opportunità ai ragazzi e per rilanciare lo sport nel capoluogo, ha attivato la collaborazione con i campi “Giovanni Dininno” che godono di un doppio panorama mozzafiato: da un alto, il Forte La Carnale; dall’altro, il mare salernitano. Difatti, l’impianto di tennis è collocato proprio sul lungomare di Salerno – Torrione, a un passo dal centro cittadino e dalla stazione. Qui, si svolgono i corsi nei giorni pari, il martedì, il giovedì e il sabato. In tutti i giorni della settimana, invece, è sempre possibile giocare a tennis ai campi di Fisciano, nei pressi del Centro Universitario Sportivo. 
Intanto, è stato già attivato un torneo: il Cus Salerno – Comunali di cui, fino ad oggi, sono state disputate 59 partite.
Nel singolare maschile, sono 54 giocatori suddivisi in sei gironi da 4 e quattro da 6. Previste circa 130 partite. A queste si aggiungono altri 59 incontri nella fase ad eliminazione diretta. 
Nel singolare femminile, sono 16 giocatrici suddivise in due gironi da 8. Previste 56 partite a cui si aggiungono altri 14 incontri nella fase ad eliminazione diretta. 
Per i più esperti, il Cus Salerno ha anche la sezione “agonismo” del tennis. Sfumata di pochissimo la qualificazione in D1 dei nostri atleti della D2 che si sono arresi, solo all’atto decisivo, alla forte compagine dell’Ischia. 
In D3 Ladies lim 4.4, le nostre atlete raggiungono la Fase Nazionale. Cedono al doppio contro il forte team romano “Due Ponti”. Antonio Perozziello e Raffaella Iennaco, rispettivamente under 12 maschile e under 14 femminile, raggiungono la finale del trofeo ‘kinder’ di Avellino del luglio scorso. Per loro, dunque, partecipazione alle finali nazionali di Roma – Foro Italico. Vincenzo Trucillo, under 12, si piazza tra i primi 4 agli assoluti provinciali all’Accademia Tennis Salerno. 

Commenti